SEI INTERESSATO AI NOSTRI PRODOTTI?
RICHIEDI INFO/PREVENTIVI

CHIAMA ORA:
0437-889106

SEI INTERESSATO AI NOSTRI PRODOTTI?
RICHIEDI INFO/PREVENTIVI

CHIAMA ORA:
0437-889106

Scale interne, cosa sapere prima di scegliere - Tecno2

“Tutto il mondo è fatto a scale, c’è chi scende, c’è chi sale.”

Le scale non sono solamente un collegamento verticale necessario per connettere i vari piani di una casa ma bensì un elemento di arredo, un tratto distintivo in grado di caratterizzare il design di un’abitazione.


È vero, devono garantire praticità e sicurezza per potersi spostare comodamente, ma devono anche essere realizzate in sintonia con il resto dell’abitazione, risultando molto importanti dal punto di vista del puramente estetico.

In molti casi queste diventano un elemento necessario, irrinunciabile per l’abitabilità della casa e per questo motivo ogni scala per interni deve rispettare delle caratteristiche fondamentali che permettano la praticità e la semplicità di utilizzo e che rispettino le norme di legge, soprattutto quelle che riguardano la sicurezza.

Una volta verificate le norme previste dal proprio regolamento edilizio comunale, per non incorrere in problemi o pericoli futuri, e una volta ottenuto il permesso, potrai iniziare a navigare nel mare delle scale per interni.

Lo scopo di questo articolo è quello di aiutarti a salpare.

 

Tipologie di scale interne

Come già detto la scala è parte integrante della casa, del suo arredamento e delle sue funzionalità. Le tipologie di scale per interni sono molte e molto differenti tra loro e per questo motivo, la tipologia da scegliere dipende dal contesto in cui si opera e dagli ambienti a cui è destinata la scala.

Le scale interne sono divise in due principali macrocategorie:

Scale interne in muratura

Le scale in muratura generalmente vengono realizzate al momento della costruzione dell’abitazione ma spesso, a patto che ci sia spazio sufficiente, possono essere aggiunte in un secondo momento.

Questa tipologia di scale aggiunge pregio e la solidità alla casa ma per non apparire ingombranti e sembrare un pugno nell’occhio, necessitano di spazi grandi e aperti.

Per un ottimo risultato estetico, possono essere realizzate con vari tipi di rivestimenti come legno, marmo, pietra, oppure, a seconda del proprio gusto e dello stile della casa, con uno dei diversi effetti stilistici del gres.

Scale interne prefabbricate

Le scale interne prefabbricate sono una soluzione più pratica e più facile da realizzare e integrare alla maggior parte dei contesti abitativi.

Questa tipologia di scale, disponibile in differenti tipologie e materiali, è estremamente personalizzabile sia dal punto di vista costruttivo sia da quello estetico.

Ciò le permette di adattarsi a qualsiasi abitazione e stile, anche ad ambienti piccoli e impossibili da sfruttare con le scale in muratura.

Materiali scale per interni

I materiali utilizzati per realizzare la struttura portante delle scale per interni prefabbricate sono diversi, per quelle in muratura invece, come dice il nome stesso, non c’è molta scelta.

A discrezione dello stile adottato i materiali più utilizzati sono legno, ferro e acciaio, senza però escludere un mix tra questi. Oltre alla struttura principale vanno scelti i materiali delle pedane, dei parapetti, delle ringhiere e del corrimano che, in base all’effetto desiderato, spaziano dal legno, al vetro o cristallo temprato o al metallo, anche con variante a semplici fili metallici.

 

Appartenenti alle due categorie sovrane troviamo diversi tipi di soluzioni adattabili alle nostre necessità e possibilità.

Scale a rampa

Le scale a rampa sono la soluzione più classica, da utilizzare quando è da addossare alla parete o quando va sfruttato un angolo. Possono essere più di una e collegate con la realizzazione di un piano intermedio. Il loro andamento lineare le rende di facile realizzazione anche se, in situazioni particolari, possono assumere una forma a ventaglio e tratti curvilinei.

Scale a giorno

Comodità di transito, spaziosità e adattabilità delle soluzioni architettoniche. Utilizzate spesso come scale principali o come collegamento tra due piani o con una sopraelevazione tipo soppalco, le scale a giorno sono particolarmente adatte ad ambienti in cui non ci sono problemi di spazio. A rampa unica o con forma a L queste scale possono avere una struttura autonoma o possono poggiarsi sui muri perimetrali. Per l’installazione di questa tipologia di scale bisogna fare attenzione alla stabilità della struttura che in certi casi necessita di verifiche strutturali. I gradini possono essere a sbalzo, fissati alla parete, o possono poggiare sulla struttura della scala.

Scale a chiocciola

Dimensioni ridotte, facile installazione e adattabilità delle soluzioni architettoniche. Le scale a chiocciola permettono di salvare molto spazio all’interno di un ambiente e sono perfette quando la necessità impone d’installare una scala all’interno di una stanza. Questa tipologia di scale si sviluppa su sé stessa riducendo notevolmente l’ingombro e, l’angolo di apertura per gradino e la sua alzata, variano a seconda del diametro della scala. Con le sue tante possibilità si personalizzazione strutturale e di design è adatta al collegamento con le sopraelevazioni o come scala secondaria.

Scale elicoidali

Simile alla scala a chiocciola ma più elegante. Le scale elicoidali, essendo voluminose e di importanti dimensioni, non permettono un vero e proprio risparmio di spazio e quindi sono particolarmente indicate come scale principali. Portano da un piano all’altro con una curva fluida e continua, non sviluppandosi, a differenza delle scale a chiocciola, attorno a una colonna centrale.

Miniscale

Una soluzione perfetta per chi ha poco spazio oppure non vuole togliere troppo spazio agli ambienti. Le miniscale o scale salvaspazio sono caratterizzate da una massima adattabilità e da dimensioni davvero minime per essere installate, molto facilmente, in spazi ridotti. Ottime come scale secondarie e come collegamenti con soppalchi, attici o mansarde.

Scale retrattili

L’unica soluzione che permette di occupare spazio solo all’occorrenza. Le scale retrattili permettono di non avere un ingombro fisso grazie a una soluzione a scomparsa. L’installazione di queste scale implica ovviamente che l’ambiente di destinazione sia raggiunto occasionalmente e quindi non vitale, come nel caso di una soffitta utilizzata come deposito. Per realizzare questo tipo di scala è necessario prevedere una botola nel soffitto per contenerla quando non è aperta e per permettere il passaggio al piano successivo. Sono perfette come collegamento con le parti secondarie della casa quando gli spazi ridotti non consentono l’installazione di una scala a chiocciola.

 

L’ultimo consiglio che vogliamo darti è quello di far svolgere un sopralluogo dettagliato prima dell’acquisto, in modo tale che i tecnici possano garantire il massimo livello di sicurezza e di stabilità della scala.

Noi di Tecno2 siamo in grado di offrirti prodotti funzionali, sicuri e di design integrabili a ogni tipo di ambiente, spazio e metratura. La soluzione migliore per materiali, design, ingombro, gradino e ringhiera.

 

I nostri servizi di sopralluogo e preventivo sono gratuiti, contattaci senza impegno!
Hai trovato utile questo articolo? Forse potrebbe interessarti anche: Come scegliere il colore dei serramenti

Lascia un commento:

*

Your email address will not be published.

© 2016 Tecno2 s.r.l. P.IVA 00766350250
  
WordPress Image Lightbox Plugin